image1 image2 image3
Quarta Lettera Aperta Al Signor Giorgio Napolitano PDF Stampa E-mail

Add this to your website

Signor Giorgio Napolitano,

l'iniziativa "da lei presa" per arrivare ad un Governo Tecnico è stata salutata con grande enfasi da tutto lo speranzoso Paese, dai media, dai rappresentanti di tante Nazioni del Mondo.

L' iniziativa machiavellesca, concertata, precisiamo, con le forze politiche di maggioranza e di minoranza, direi con le forze di quasi tutto l'arco costituzionale, che, di fronte alle sessantennali gravi responsabilità e colpe che hanno determinato la drammatica situazione morale, civile ed economica del Paese e di fronte alla non più rinviabile necessità di apportare modifiche alla gestione della Spesa Pubblica con scelte strutturali  ma impopolari, è stata attivata per non far rischiare ai partiti  la perdita dei consensi elettorali.

La scelta per l'incarico a formare il Governo  per gestire questa grave emergenza non poteva essere migliore!

Il Professor Mario Monti è un'Italiano colto, preparato e molto stimato anche all'estero!

Il mandato che gli è stato concesso somiglia ad un piccolo schioppo con cui poter impallinare soltanto merli, fringuelli e tordi. Inutile per scalfire minimamente i privilegi delle varie Caste, chiaramente salvaguardate e protette dai tanti partiti dei professionisti della politica.

Signor Giorgio Napolitano, come vede, anche noi sappiamo, ormai da tanto tempo, leggere le malcelate alchimie che la politica dei Professionisti, come lei li chiama, concepisce e ci propina.

Signor Giorgio Napolitano, noi cittadini dobbiamo sbarazzarci di voi, della corrotta ed incapace schiera di politici professionisti per riprenderci, moralizzare e salvare il Paese.

Mi auguro che Io.Italia possa vincere le prossime elezioni, così potremmo finalmente liberarci di voi e mandarvi tutti a casa o in galera, se sarà necessario. e governare virtuosamente il Paese con i tanti, tantissimi ...Monti... nati, cresciuti e formati in Italia.

I nostri Parlamentari non godranno dell'immunità parlamentare. Non ne avranno bisogno! Saranno drasticamente ridotti di numero e saranno affiancati da Funzionari talentuosi, onesti, responsabilizzati da ferree regole e preparati ad affrontare ruoli Istituzionali e di Governo.

La saluto signor Giorgio Napolitano.

Per un nuovo inizio.

Olindo Virgili

Tarquinia, 30 Luglio 2012


 

Add comment


Security code
Refresh

Richiedi informazioni

E-mail:
Oggetto:
Messaggio:

Login